Archive for formazione

IMPARO SE CAPISCO PERCHE’

imparo se capisco

LINK AL MODULO DI ISCRIZIONE AL PERCORSO E AL CONVEGNO INIZIALE

a scuola faccio così

Leave a comment »

A SCUOLA FACCIO COSI’: percorsi pratici di animazione educativa

LINK AL MODULO DI ISCRIZIONE

Leave a comment »

CAA A SOSTEGNO DELL’INCLUSIONE NELLE PERSONE CON COMPLESSI BISOGNI COMUNICATIVI

FORMATORI : Dott.ssa Maria Teresa Pozzan – neuropsichiatra infantile
Dott.ssa Simona Ronco – logopedista
Dott.ssa Adriana Totino – logopedista

AMBITO SPECIFICO: didattica delle singole discipline previste dagli Ordinamenti – gestione della classe, inclusione
AMBITI TRASVERSALI: didattica e metodologie – metodologie e attività laboratoriali
DURATA PERCORSO: ore 14
CALENDARIO : sabato 12/01/2019 e 19/01/2019 dalle 8,30 alle 12,30
attività laboratoriale: 22 /01/2019 e 6/02/2019 dalle 16,15 alle 19,15
DOVE : presso Istituto Nostra Signora delle Grazie di Nizza M.to
OBIETTIVI:
Il corso si propone di fornire una globale conoscenza del significato della Comunicazione Leggi il seguito di questo post »

Leave a comment »

CORSO AVANZATO SULL’AUTISMO

moderatoefollis

PRIMO INCONTRO: 10 NOVEMBRE 2017: PROF. LUCIO MODERATO

– REGISTRAZIONE AUDIO INTERVENTO MODERATO: PRIMA PARTE

– REGISTRAZIONE AUDIO INTERVENTO MODERATO: SECONDA PARTE

ARTICOLI DI DOCUMENTAZIONE DELL’INCONTRO

SECONDO INCONTRO: 17 NOVEMBRE 2017

– REGISTRAZIONE AUDIO INTERVENTO: PRIMA PARTE

– REGISTRAZIONE AUDIO INTERVENTO: SECONDA PARTE

TERZO INCONTRO: 24 NOVEMBRE 2017

– REGISTRAZIONE AUDIO INTERVENTO: PRIMA PARTE

– REGISTRAZIONE AUDIO INTERVENTO: SECONDA PARTE

QUARTO INCONTRO: 1 DICEMBRE 2017- PROF. LUCIO MODERATO

– REGISTRAZIONE AUDIO INTERVENTO

Venerdi’ 10 novembre, presso l’Università di Asti, si è tenuto il primo incontro del “Percorso formativo avanzato per operatori dell’educazione ed abilitazioni di persone autistiche”.

Promosso dall’Anffas di Asti, che da anni opera al servizio delle persone disabili e dellemoderato loro famiglie, il corso è la continuazione di quello promosso nel precedente anno e coinvolge circa 100 insegnanti e 50 tra genitori e operatori sociali. L’obiettivo del corso è quello di fornire  indicazioni in merito ai seguenti temi:

Leggi il seguito di questo post »

Leave a comment »

Un caleidoscopio di percorsi formativi Iniziative dell’Aimc di Asti

E’ davvero un ottobre intenso per l’associazione Aimc di Asti che ha attivato diversi percorsi formativi in varie sedi e su molteplici tematiche.

A Cisterna d’Asti, per due sabati consecutivi, si è svolto “Esplorando si impara”. Dapprima si è effettuato un percorso nel bel territorio circostante, tra rocche e piloni, sperimentando l’uso del GPS Logger come strumento di mappatura. Successivamente il tracciato è stato  inserito on line, al fine di imparare una diversa modalità di documentazione delle esperienze didattiche, stimolando nei partecipanti molte idee sul possibile utilizzo di questa risorsa informatica.

IMG_20171007_092811

Leggi il seguito di questo post »

Leave a comment »

SBAGLIARE È UMANO, MA ERRARE E’ PIU’ DIVERTENTE L’AIMC e il ricordo di Don Milani

LINK ALLA REGISTRAZIONE DELL’INCONTRO

Come ogni anno le attività dell’Aimc hanno preso avvio da un momento corale gratuito, per dare la possibilità di ritrovarsi a chi già conosce questa associazione e per i neofiti di sperimentare un diverso modo di operare.

Il percorso ideato per quest’anno  vuole far riflettere sull’errore, non inteso come qualcosa da evitare a tutti i costi alla ricerca di una fantomatica e irraggiungibile perfezione, ma come una risorsa preziosa a disposizione della didattica, da cui ripartire per riprogettare il proprio sapere, svelando a poco a poco i percorsi mentali che l’hanno prodotto, per arrivare infine a prendere consapevolezza che occorre un cambiamento di rotta nel modo di fare scuola, che abbia come valore l’attenzione e la cura per ogni essere umano, per la sua creatività, le sue potenzialità e per il suo “modo” di imparare.

Il titolo dell’intero percorso formativo  è “SBAGLIANDO SI IMPARA”, e sembrerebbe strano che invece il seminario che ha avuto luogo sabato scorso fosse intitolato “Sbagliando non si impara”.

Parrebbe una contraddizione, invece Michele Dotti, educ-attore e formatore del  Cres (Centro Ricerca Educazione allo Sviluppo), ha dato vita ad una coinvolgente conferenza -spettacolo che ha fatto riflettere sul modo di fare scuola e sui bisogni autentici dei nostri ragazzi, attraverso video, animazioni, giochi e racconti di esperienze.

Michele Dotti

Leggi il seguito di questo post »

Leave a comment »

Le atmosfere del cuore per il nostro benessere: originale percorso formativo dell’AIMC

Ha intrapreso un lungo cammino il corso di formazione che l’Aimc di Asti ha organizzato per promuovere il benessere degli insegnanti, che ha coinvolto, nei vari laboratori, circa 300 persone.

Aveva preso avvio a gennaio con l’intervento della psicoterapeuta e scrittrice  Silvana De Mari sulla “responsabilità di renderci felici”, a cui erano seguiti i laboratori della psicomotricista Erica Guarino  che  hanno fatto provare tante emozioni nel “guardare le nostre fragilità”.

Erica Guarino ridotta

A marzo il foniatra Diego Cossu ha trattato il tema, fondamentale per gli insegnanti, del “benessere della voce”, mentre ad aprile si è sperimentata “l’allegria e la leggerezza di danzare insieme”, guidati da Franca Farinetti, quindi  con Laura Dezani le danze hanno assunto una dimensione più profonda, fino a toccare “le corde dell’anima”.

Passo dopo passo si è così arrivati alle tappe conclusive: l’esercizio della meditazione e del rilassamento per sperimentare “la forza e la vitalità di un  corpo in equilibrio”. Anna Maria Quinterno, consuelor psico-biologico e insegnante yoga,  ha fornito interessanti spunti teorici, facendo sperimentare la pratica della meditazione e del rilassamento, come aspetti molto importanti della nostra vita.

meditazione con A. M. Quinterno

Attraverso il rilassamento del corpo noi possiamo ottenere un rallentamento della mente.

Più il corpo è contratto, più la mente va veloce, ma si può arrivare alla mente attraverso il corpo. Gli esami medici specifici dimostrano che, con il rilassamento, cambiano le frequenze delle nostre onde celebrali. Se rilassiamo il corpo diminuisce anche la percezione del dolore.

Meditazione vuol dire essenzialmente portare la mente al silenzio, ottenendo un risparmio di energia. La mente è uno strumento che deve essere a nostra disposizione.

SUC57947

Il rilassamento è un’intenzione interiore e può essere ottenuto anche in pochi minuti, perché è la nostra condizione naturale, quando la mente è tranquilla.

Tutto ciò che la mente elabora è prodotto dalle sensazioni del corpo.

Tutti i giorni noi dobbiamo operare delle scelte e le nostre scelte sono condizionate dalle nostre memorie. Se vogliamo raggiungere una condizione di benessere, dobbiamo farci guidare dalle nostre atmosfere del cuore, per evitare che la mente prenda il sopravvento.

Lasciamoci guidare dal nostro sentire autentico, con la consapevolezza che la nostra vita è sempre l’emanazione delle nostre atmosfere interiori. Se vogliamo introdurre cambiamenti nella nostra vita dobbiamo cominciare con il cambiare le nostre atmosfere interiori. Avere chiari i nostri obiettivi del cuore, quelli che amiamo, ci aiuta a raggiungerli più facilmente.

Un obiettivo intanto è stato sicuramente raggiunto: la grande partecipazione e i riscontri ottenuti hanno dimostrato che ancora una volta le scelte dell’Associazione di formazione astigiana hanno fatto centro.

A.C.

Leave a comment »